Indice del forum Caudiciformi & pachicauli

Auxine, citochinine; Sinergon 2000 e 66f, fanno male?

 
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> COLTIVAZIONE
Precedente :: Successivo  
Autore Messaggio
fabius



Registrato: 23/03/10 17:21
Messaggi: 16
Località: Catania

MessaggioInviato: Lun Nov 08, 2010 11:41 am    Oggetto: Auxine, citochinine; Sinergon 2000 e 66f, fanno male? Rispondi citando

Ciao a tutti.
Sto studiando un po' di fisiologia vegetale, e ho trovato gli ormoni prodotti dalle piante, auxine per le foglie e citochinine per le radici. In commercio esistono prodotti fitostimolanti a base di questi ormoni che, a detta di tutti gli agronomi e i bonsaisti, sono meno dannosi dei fertilizzanti (anche se non ne sostituiscono l'uso) in quanto se una pianta è sofferente, la fertilizzazione la uccide, cosa che non avviene con questi fitostimolanti.
So che alcuni usano il 66f per cercare di compensare lo stress post rinvaso e simili, ma nelle caudiciformi ricche di foglie, come la Testudinaria elephantipes, è possibile somministrare auxine? Cioè Sinergon 2000? Oppure si rischia di danneggiare e uccidere la pianta?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Eve



Registrato: 04/01/08 21:07
Messaggi: 2398
Località: Torino

MessaggioInviato: Lun Nov 08, 2010 1:04 pm    Oggetto: Re: Auxine, citochinine; Sinergon 2000 e 66f, fanno male? Rispondi citando

Ciao Fabio, mi ricordo che circa 20 anni fa un esperto di caudiciformi aveva usato degli ormoni di crescita e alcune piante gli sono morte. Forse è (anche) una questione di dosaggio? Forse oggigiorno i prodotti sono più diversificati?
_________________
Eve
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
fabius



Registrato: 23/03/10 17:21
Messaggi: 16
Località: Catania

MessaggioInviato: Lun Nov 08, 2010 1:31 pm    Oggetto: Rispondi citando

Il dosaggio è fondamentale. Basta mettere quel decimo di cc in più per compromettere tutta la pianta. Poi sta da vedere qual era il tipo di ormone usato.
Molti usano il 66f (citochinine) nebulizzandolo anche su molte cactacee e succulente, in quanto stimola la radicazione e integra zuccheri importanti per le piante.
Per quanto riguarda il Sinergon 2000 (auxine), in cactacee e succulente credo sia inutile, in quanto prive di foglie, ma le caudiciformi le hanno!
Un amico agronomo mi ha detto che si può dare, ma bisogna stare attenti a non sovradosare. Ma lui non è molto esperto di grasse e caudiciformi.
Io, per sicurezza, vorrei conoscere il parere di un esperto in campo.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Andreaas



Registrato: 01/09/08 12:20
Messaggi: 37
Località: Imperia

MessaggioInviato: Lun Nov 08, 2010 10:33 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ciao

innanzi tutto sei sicuro che il Sinergon 2000 abbia ormoni? perchè ad una rapida ricerca in internet risulta essere un fertilizzante, privo di ormoni ma con aggiunta di amminoacidi ( ben diversi da ormoni e simili).

Il 66f invece contiene NAA (ovvero auxina) e perciò stimola lo sviluppo apicale ( sia radici che germogli). Ed esso può anche essere usato su piante grasse, non sembra che sia assorbito solo per via fogliare, in quanto può essere usato anche su semi.

Se proprio vuoi usarli, ti consiglio di diluirli di più rispetto a quello previsto in etichetta.
Io però non sono un esperto, non li ho mai usati, ma leggendo qua e là mi sembra di capire che la Testudinaria sia molto sensibile all'uso di ormoni.

A questo punto per rinvigorirla sono quasi più convinto che la giusta concimazione alle giuste concentrazioni abbia un effetto più "sicuro".
Anche perchè andare a "giocare" con gli ormoni non è una cosa che può essere generalizzata per ogni pianta, ogni specie ha il proprio tipo di risposta ottenendo così un diverso effetto anche a parità di dosaggio ed altre condizioni.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
fabius



Registrato: 23/03/10 17:21
Messaggi: 16
Località: Catania

MessaggioInviato: Mar Nov 09, 2010 1:54 am    Oggetto: Rispondi citando

Grazie per la risposta.
Il Sinergon è un fitostimolante, e non un fertilizzante.
Io ultimamente mi sono avvicinato al mondo dei bonsai, quindi mi stanno spiegando l'uso di questi prodotti. In particolare sinergon e 66f sono fortemente consigliati come trattamento post rinvaso perchè essendo fitostimolanti non causano i danni che causerebbe l'azoto di un fertilizzante.

Detto questo, mi sa che accantono la mia idea! Come dici tu, meglio non generalizzare!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Andreaas



Registrato: 01/09/08 12:20
Messaggi: 37
Località: Imperia

MessaggioInviato: Mar Nov 09, 2010 4:34 pm    Oggetto: Rispondi citando

Ma non accantonare, semplicemente prova con basse diluizioni e poi vai a vedere se hai o meno effetti.
Inizia con una diluizione molto bassa magari 1:50 (o anche 1:100 se non vuoi rischiare) rispetto a quello previsto in etichetta e poi aumenta fino a che non compare l'effetto desiderato (fai solo attenzione che a basse concentrazioni il tempo di attesa per vedere l'effetto è maggiore rispetto a quello normale).

Quello che semplicemente volevo dire è che una pianta "normale" è già autosufficente per quel che riguarda il fabbisogno in ormoni, normalmente in agricoltura gli ormoni si somministrano quando vuoi ottenere una pianta diversa da quella che normalmente sarebbe.

Al massimo potresti usarli per ottenere un risveglio anticipato della Testudinaria ( e di altre piante con dormenza ) ma l'effetto non è assicurato e comunque se poi non trova le condizioni ideali di crescita il caule morirebbe, facendo così sprecare energia alla pianta senza che ne abbia un effettivo guadagno.

Ovviamente essendo il sinergon privo di ormoni l'effetto è ottenuto su pianta già attive (credo), va dato per via radicale o assorbimento fogliare?
In qualsiasi caso tu fornisci degli amminoacidi, le unità base per la costruzione di proteine, oltre a fornirgli comunque azoto anche se in una forma diversa da quella dei classici concimi azotati.

Inoltre mi stavo chiedendo quali fossero questi danni da azoto, è un fatto riferito solo ai bonsai o è generico?
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Eve



Registrato: 04/01/08 21:07
Messaggi: 2398
Località: Torino

MessaggioInviato: Mar Nov 09, 2010 5:30 pm    Oggetto: Rispondi citando

Andreaas ha scritto:
........Al massimo potresti usarli per ottenere un risveglio anticipato della Testudinaria ( e di altre piante con dormenza ) ma l'effetto non è assicurato e comunque se poi non trova le condizioni ideali di crescita il caule morirebbe, facendo così sprecare energia alla pianta senza che ne abbia un effettivo guadagno.....
Domandina secondaria: Quale sarebbe la causa della morte del caudex?
_________________
Eve
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
fabius



Registrato: 23/03/10 17:21
Messaggi: 16
Località: Catania

MessaggioInviato: Mar Nov 09, 2010 8:50 pm    Oggetto: Rispondi citando

I danni da azoto derivano principalmente dai concimi chimici, cioè a pronta cessione. Infatti i capillari tendono ad assorbire tutto l'azoto presente nell'acqua dell'annaffiatura. Ma questo causa un aumento della pressione cellulare e quindi le cellule esplodono letteralmente, causando una necrosi che tende a diffondersi.

O almeno questo è quello che mi è stato spiegato dal mio amico agronomo!
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
Eve



Registrato: 04/01/08 21:07
Messaggi: 2398
Località: Torino

MessaggioInviato: Mar Nov 09, 2010 8:53 pm    Oggetto: Rispondi citando

Questo spiegherebbe perchè qualche volta le nostre piante marciscono senza apparente ragione, pur non essendo state annaffiate poco prima della comparsa del marciume?
_________________
Eve
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Invia email
Andreaas



Registrato: 01/09/08 12:20
Messaggi: 37
Località: Imperia

MessaggioInviato: Mar Nov 09, 2010 10:17 pm    Oggetto: Rispondi citando

Uso termini troppo specifico ed antiquati facilmente confondibili Embarassed il caule sarebbe il germoglio.

Per quanto riguarda i danni da azoto, tale problema si ha solo se si somministra l'elemento chimico ad alte dosi; ma ogni elemento chimico da i medesimi problemi, sia l'azoto, che il ferro piuttosto che il boro, se non addirittura amminoacidi.

I marciumi raramente sono causati da problemi idrici, anche se sembra strano i danni da eccesso o da carenza di acqua sono quasi sempre seccumi e non marciumi.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
fabius



Registrato: 23/03/10 17:21
Messaggi: 16
Località: Catania

MessaggioInviato: Mar Nov 09, 2010 10:29 pm    Oggetto: Rispondi citando

Sicuramente sarà come dici tu, ma per quanto riguarda le piante "normali", mi è stato spiegato che qualsiasi concimazione (con concimi chimici) fatta immediatamente dopo il rinvaso causa questo problema. E questi danni sono causati proprio dall'azoto, che è il primo elemento che le piante vanno a cercare. Per quanto riguarda gli altri elementi, sia micro che macro, questi vengono assorbiti mooolto più lentamente. A volte possono passare anche mesi, a seconda del tipo di concime usato, prima che le piante li assorbano. Nel frattempo vanno ad arricchire il terreno.
Torna in cima
Profilo Messaggio privato
violator83



Registrato: 07/05/11 02:22
Messaggi: 2
Località: Italia

MessaggioInviato: Lun Mag 09, 2011 4:21 pm    Oggetto: Rispondi citando

fabius ha scritto:
I danni da azoto derivano principalmente dai concimi chimici, cioè a pronta cessione. Infatti i capillari tendono ad assorbire tutto l'azoto presente nell'acqua dell'annaffiatura. Ma questo causa un aumento della pressione cellulare e quindi le cellule esplodono letteralmente, causando una necrosi che tende a diffondersi.

O almeno questo è quello che mi è stato spiegato dal mio amico agronomo!


Spiegato l'arcano delle due discorea che ho seccato quasi in contemporanea l'anno scorso. E dire che pensavo che l'azoto alle piante con le foglie facesse bene... Debbo starci attento col nitrofoska...
Torna in cima
Profilo Messaggio privato Indirizzo AIM MSN Messenger
Mostra prima i messaggi di:   
Nuovo Topic   Rispondi    Indice del forum -> COLTIVAZIONE Tutti i fusi orari sono GMT + 4 ore
Pagina 1 di 1

 
Vai a:  
Non puoi inserire nuovi Topic in questo forum
Non puoi rispondere ai Topic in questo forum
Non puoi modificare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi cancellare i tuoi messaggi in questo forum
Non puoi votare nei sondaggi in questo forum
Forumer.it © 2015